Perché lavorare in un coworking? [INFOGRAFICA]

Il coworking è un fenomeno sempre più diffuso. Quando il 10 dicembre 2011 abbiamo inaugurato gli spazi di Suite Coworking Terni, i coworking aderenti alla rete Coworking Project erano 58, oggi sono più di 80 in tutta Italia. A cosa è dovuta questa rapida diffusione degli spazi di lavoro in condivisione? Ad uno sguardo superficiale, si potrebbe rispondere che la ragione stia nella (sempre chiamata in causa) crisi economica: condividendo l’ufficio, i liberi professionisti e le start up tagliano i costi di gestione della loro attività. Niente caparre, niente vincoli contrattuali d’affitto a lungo termine, niente volture, niente bollette, niente spese di condominio… per utilizzare una postazione di lavoro in un coworking si paga una tariffa unica e ragionevolmente bassa che comprende tutto.

A ben guardare, però, la convenienza economica non è la ragione principale per cui sempre più professionisti indipendenti o piccole aziende scelgono il coworking. In un coworking c’è molto di più che l’opportunità di un consistente risparmio: c’è la possibilità di costruire relazioni con altri professionisti dello stesso settore o di settori diversi, di allargare la propria rete di contatti, di trovarsi a lavorare in un ambiente più vivo e stimolante della cucina di casa o di una stanza uso ufficio in cui si lavora in completo isolamento.

A conferma di questo arriva un’infografica realizzata sulla base dei dati raccolti da una ricercatrice dell’Università di Vienna, Cornelia Gardenitsch. Dalla sua ricerca sul coworking, condotta su 52 spazi di coworking in 37 città di 17 paesi, è emerso che la ragione principale per cui i professionisti scelgono l’ufficio condiviso come propria sede di lavoro (piuttosto che la propria abitazione, un ufficio in proprio o l’appoggio nell’ufficio di un amico) è l’interazione sociale, seguita dalla produttività, dal networking, dalla presenza di infrastrutture e servizi e dalla flessibilità.

Coworking Study Here are the ResultsContact… | Create infographics

La ricerca, in definitiva, conferma una tesi che noi sosteniamo da quasi due anni: il coworking è una figata.

Comments

  • Ciao! Contributo davvero interessante! Ci piace! spero che anche la nostra iniziativa, volta a far conoscere l’esperienza del coworking attraverso lo sguardo di chi lo vive, possa suscitare il tuo interesse! Grazie! http://bit.ly/15UvVbF

    Login30 settembre 2013

Lascia una risposta